I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Emergenza 118Numero Verde 800 221 290Cup 050 995 995

Usare correttamente i farmaci

farmaci_donna1.jpg

Usare  correttamente i farmaci aiuta a mantenere un buon stato di salute. E’ con questo spirito che l’Azienda Sanitaria Pisana ha messo in atto una campagna informativa diretta a i cittadini. Il farmaco è un efficace strumento terapeutico, che spesso permette una pronta guarigione, evita il ricorso all’ospedalizzazione o la abbrevia, aiutando, in alcuni casi, anche a prevenire malattie.

Stili di vita sani, un’equilibrata alimentazione, una regolare attività fisica, rappresentano il rimedio primario per molti disturbi. I farmaci vanno sempre usati correttamente. L’organismo ha in già in sé meccanismi di autodifesa che, nella maggior parte dei casi, gli consentono di guarire spontaneamente dalla malattia.

Ogni farmaco è una sostanza estranea per il nostro organismo, e come tale può anche essere rifiutata con possibili effetti indesiderati, come vomito, diarrea, mal di testa, allergie o vere e proprie malattie provocate dai farmaci stessi: all’uso dei farmaci sono collegati benefici e rischi.

Solo il medico, e per alcuni farmaci il farmacista, hanno le necessarie competenze scientifiche per valutare il rapporto beneficio-rischio. Inoltre, un uso non appropriato del farmaco sottrae importanti risorse ad altri servizi dell’assistenza pubblica, oltre ad essere piuttosto dispendioso per le tasche del cittadino e, spesso anche rischioso. Esistono sul mercato farmaci con la stessa composizione quali-quantitativa, stessa forma farmaceutica, stesso dosaggio, rispetto a specialità medicinali in commercio maggiormente note, ma con prezzi notevolmente inferiori, sono i cosiddetti farmaci equivalenti.

Il ricorso ai farmaci equivalenti, vale a dire con brevetto scaduto ma dotati di pari efficacia e sicurezza rispetto ai farmaci “griffati”, ancora coperti da brevetto, può  liberare risorse preziose da utilizzare per al ricerca di farmaci innovativi per la cura di malattie gravi e croniche quali ad esempio i tumori, il diabete, l’ipertensione, l’Aids. E’ importante, quindi, che i cittadini svolgano una parte attiva, e diventino  protagonisti di un processo di cambiamento che attraverso la condivisione dei messaggi diffusi li renda responsabili della propria salute e informati sui comportamenti da adottare per preservarla. Affinché ciò sia possibile è essenziale consentire loro di ricevere risposte di qualità atte a soddisfare i bisogni conoscitivi e a dirimere i dubbi. Per chiarimenti è possibile chiamare il Numero Verde 800 571661 dell’Agenzia Italiana del Farmaco.


banco popolare