I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Emergenza 118Numero Verde 800 221 290Cup 050 995 995

Il Percorso IVG

Cos’è il PERCORSO IVG - Interruzione volontaria di gravidanza

      Dal 1978 questo intervento è regolato dalla legge 194, "Norme per la tutela della maternità e sull'interruzione volontaria di gravidanza", che sancisce le modalità del ricorso alla interruzione volontaria di gravidanza

      L'intervento può essere effettuato presso le strutture pubbliche del Servizio sanitario nazionale e le strutture private convenzionate e autorizzate dalle Regioni.

      E’ un percorso assistenziale che consente alla donna l'interruzione volontaria di gravidanza (Ivg) per motivi di salute, economici, sociali o familiari( entro i primo 90 giorni)

L'Ivg può essere praticata dopo i primi 90 giorni quando la gravidanza o il parto comportino un grave pericolo per la vita della donna, oppure quando siano state accertate gravi anomalie del feto che potrebbero danneggiare la salute psicofisica della donna. In entrambi i casi, lo stato patologico deve essere accertato e documentato da un medico del servizio ostetrico e ginecologico che pratica l'intervento, che può avvalersi della collaborazione di specialisti.
Cosa occorre:rivolgersi al Consultorio dove è possibile ricevere informazioni, consulenze, visite, certificazioni, sostegno alle scelte di maternità.
Dopo la scelta dell’interessata, il ginecologo del Consultorio effettua la visita, rilascia il certificato/documento che attesta lo stato di gravidanza è necessario per sottoporsi a IVG .

Questo certificato/documento può essere richiesto anche al proprio ginecologo di fiducia, al medico di famiglia, ad altro specialista.

Il personale del Consultorio informa sulle metodiche di esecuzione dell’IVG,assicura il controllo medico post-intervento e promuove un adeguato comportamento contraccettivo fornendo le informazioni sui principali metodi di contraccezione. Viene assicurato anche il collegamento con i reparti ospedalieri di riferimento per l’esecuzione dell’intervento.
Il Consultorio segue il percorso di certificazione per le minorenni con la relazione al giudice tutelare nel caso di minorenne che chiede IVG senza il consenso dei genitori o di chi esercita la potestà genitoriale

E’ una rete di servizi offerta alle donne che lo richiedono , con un percorso assistenziale volto a garantire risposte di carattere multidisciplinare ai bisogni a alle esigenze delle donne

E’ UN PERCORSO ASSISTENZIALE INTEGRATO OSPEDALE – TERRITORIO che si articola in

La prevenzione delle IVG

Fase consultoriale  pre-IVG:

Fase   ospedaliera-intervento

Fase ospedaliera –dimissione

Fase consultoriale  post IVG

SLIDE DI APPROFONDIMENTO

Percorso IVG zona Pisana

Foglio accoglienza Consultorio 

Percorso IVG zona Valdera

Foglio accoglienza Consultorio

Foglio accoglienza Ginecologia Ospedale Lotti 

Percorso IVG zona Alta val di cecina

Foglio accoglienza Consultorio


banco popolare